13 Dicembre 2021
L’Assemblea di Repubblica Digitale: esperienze a confronto
assemblea di Repubblica Digitale esperienze a confronto

La prima Assemblea di Repubblica Digitale, articolata in sei workshop interattivi, ha riunito il Comitato tecnico guida, i partner e le oltre 200 organizzazioni della Coalizione Nazionale per le competenze digitali.

Si è conclusa con un grande successo in termini di partecipazione e condivisione di esperienze la prima Assemblea della Coalizione Nazionale di Repubblica Digitale. L’iniziativa, articolata in sei workshop dal taglio fortemente interattivo, ha riunito per la prima volta il Comitato tecnico guida, i partner di Repubblica Digitale e le oltre 200 organizzazioni che, attraverso progetti di educazione al digitale, hanno aderito alla Coalizione Nazionale per le competenze digitali.

Il Premio nazionale per le competenze digitali

L’Assemblea è stata anche occasione di lancio del Premio nazionale per le competenze digitali, un’iniziativa promossa dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzata con il supporto di Formez PA, con la finalità di valorizzare progetti di sviluppo delle competenze digitali. Il premio è aperto alla partecipazione da parte di pubbliche amministrazioni, terzo settore e imprese. Verranno premiate azioni innovative che proporranno un approccio al digitale semplice e che si distingueranno per l’originalità, l’efficacia e la possibilità di essere replicate in altri contesti. Quattro le categorie in concorso: Digitale per tutti, Digitale inclusivo, Digitale contro il divario di genere, Digitale nell’educazione per le scuole. Tutte le informazioni sul Premio, il regolamento e gli aggiornamenti sugli eventi in programma sono disponibili su ParteciPA.

Gli interventi istituzionali: dal Ministro alla Commissione Europea

Durante la sessione di apertura il Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, ha sottolineato come il PNRR metta in campo importanti progetti sul tema delle competenze digitali e ha ribadito il forte impegno dell’Italia a colmare il gap con gli altri Paesi UE, con il supporto delle iniziative parte della Coalizione Nazionale di Repubblica Digitale. Mauro Minenna, Capo del Dipartimento per la trasformazione digitale, ha sottolineato l’importanza del lavoro di raccordo tra il Comitato Tecnico Guida e le organizzazioni della Coalizione e ha definito Repubblica Digitale come fattore enzimatico, abilitante di quel potenziamento del capitale umano di cui la nazione ha bisogno per colmare il divario digitale con gli altri Paesi UE. Anche la Commissione Europea, che ha preso parte all’Assemblea con Fabrizia Benini, Capo dell’Unità Digital Economy, Recovery Plan and Skills, ha evidenziato la necessità di ridurre il livello di disomogeneità nei Paesi UE in tema di competenze digitali e ha incoraggiato la collaborazione di tutti gli attori in campo, a partire dalla scuola primaria. Nello Iacono del Dipartimento per la trasformazione digitale e coordinatore di Repubblica Digitale ha poi analizzato il contesto nazionale, anche alla luce della recente pubblicazione del Rapporto DESI 2021, e ha messo in evidenza come le prossime tappe di sviluppo della Strategia per le competenze digitali e del Piano operativo possano favorire il superamento di tale divario.

Nel corso dell’evento è stato presentato il primo rapporto di monitoraggio del Piano operativo della Strategia nazionale per le competenze digitali, con il supporto di Luca Gastaldi del Politecnico di Milano e di Pierpaolo Gaudiano di Invitalia. Il Piano, che sarà aggiornato anche sulla base delle indicazioni del rapporto, prevede 110 azioni da portare a termine entro il 2025 con l’obiettivo di raggiungere 20 milioni di cittadini; 50% dei dipendenti pubblici; 2,5 milioni di lavoratori del settore privato; 6 milioni di studenti e 800.000 docenti.

Erika Miglietta, Dirigente del Servizio iniziative di sistema per il settore pubblico del Dipartimento per la trasformazione digitale, ha infine descritto la struttura dell’assemblea e ha presentato i 6 workshop protagonisti dell’iniziativa. Gli eventi, pensati come un momento interattivo e di condivisione di esperienze, sono articolati in una prima parte con un panel istituzionale e di esperti e in una seconda dedicata alle organizzazioni della Coalizione interessate ad intervenire. Lo scambio e il racconto delle esperienze, le testimonianze dirette dei successi raggiunti, ma anche delle criticità rilevate, hanno costituito una parte rilevante dell’Assemblea e hanno segnato una prima importante occasione di condivisione e ascolto.

Guarda il video della sessione plenaria.

Workshop #1: Le competenze digitali nei piccoli comuni

Il primo workshop, coordinato dal Dipartimento per la funzione pubblica, è stato dedicato al tema delle competenze digitali nei piccoli comuni e ha visto la partecipazione di Sauro Angeletti del Dipartimento della Funzione Pubblica, Michele Lo Squadro di Agid, Luca Rigoni del Dipartimento per la trasformazione digitale, Secondo Amalfitano di Formez PA e Moira Bonelli di ANCI. Nella seconda parte sono intervenuti Paola Borz e Nicola Villa della Trentino School of Management anche con il ruolo di offrire una sintesi finale delle esperienze raccontate da Salvatore Marras di Formez PA; Pasquale Marino della Regione Puglia; Andrea Tironi di Consorzio.it; Ilaria Potito di TIM; Gianni Alesina di Microsoft; Cosmano Lombardo di Web Marketing Festival; Francesco Di Costanzo di PA Social.
L’incontro è stato moderato da Valentina Albano del Dipartimento della Funzione pubblica.

Guarda il video del workshop: Le competenze digitali nei piccoli comuni italiani.

Workshop #2: Incentivi e misure a sostegno delle competenze digitali nel settore privato

Al secondo workshop “Incentivi e misure a sostegno delle competenze digitali nel settore privato”, coordinato dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), hanno partecipato Lisa Mannello e Stefano Fricano del MISE, Andrea Sammarco di Unioncamere, Franco Patini di Confindustria Digitale, Serena Dell’Agli di Infratel.
La seconda parte dedicata alle iniziative della Coalizione ha visto gli interventi di Irene Sardellitti di Kilometro rosso che ha tracciato una sintesi delle esperienze raccontate da Piero Crivellaro di Amazon, Giancarlo Ferrari della Fondazione Pico, Pasquale Testa di CIO Club Italia, Salvatore Vigorini di InContra, Giuseppe De Nicola di Fondazione Ampioraggio, Andrea Cafa di FonARCom, Matteo Ansanelli di AGIA, Federica Ferroni di Agricolus, Marco Bozzetti di AIPSI, Daniele Ziccarelli della Camera di Commercio di Cosenza, Giancarlo Alfani di Io Riparto, Patrizio Perin di ClubTi4SPID e Nicola Bianchi del Digital Innovation Hub di Confcommercio.
L’incontro è stato moderato da Erminia Giorno della Camera di Commercio di Cosenza.

Guarda il video del workshop: Incentivi e misure a sostegno delle competenze digitali nel settore privato

Workshop #3: Lo sviluppo delle competenze digitali avanzate per i cittadini

Il terzo workshop, coordinato dal Dipartimento per la trasformazione digitale, ha visto la partecipazione di Isabella Bruni dell’Università degli Studi di Firenze che collabora con il Dipartimento per la trasformazione digitale, Ernesto Caffo di Telefono Azzurro, Enrico Nardelli del CINI, Dino Maurizio di Informatici senza frontiere e Stefano Epifani del Digital transformation institute.
Tra i promotori delle iniziative della Coalizione sono intervenuti Antonio Romeo che ha avuto anche il ruolo di Rapporteur delle esperienze di Flavia Marzano di Eutopian, Vincenzo Cortese di AEIT, Nicola Barbuti dell’Università di Bari, Anna Vaccarelli del CNR, Stefania Capogna del Link Campus University, Tiziana Montalbano di Parole O_Stili e Gabriele Ferrieri dell’ANGI.
Il workshop è stato moderato da Daniele De Bernardin del Dipartimento per la trasformazione digitale.

Guarda il video del workshop: Lo sviluppo delle competenze digitali avanzate per i cittadini

Workshop #4: Inclusione digitale: servizi di facilitazione digitale, volontariato giovanile e scambio intergenerazionale

Il quarto workshop, coordinato dal Dipartimento per la trasformazione digitale, è stato dedicato al tema dell’ Inclusione digitale: vi hanno preso parte Nello Iacono, coordinatore di Repubblica Digitale, Grazia Guermandi della Regione Emilia-Romagna, Alessandro Bogliolo dell’Università di Urbino, Altheo Valentini degli Stati generali dell’innovazione e Bruno Patierno del Gruppo Atlantide.
Alla seconda parte dell’incontro hanno contribuito Vitalba Paesano di Grey Panthers che ha avuto anche il ruolo di tirare le fila della discussione, Gianluca Vannuccini della Regione Toscana, Manola Tegon della Regione Veneto, Mirta Michilli della Fondazione Mondo DIgitale, Martina Colasante di Google, Stefano Rosso di Roma Capitale, Walter Martinelli del Comune di Modena, Chiara Busico di Fondazione Leonardo, Piero Luisi di Engineering, Laura Ballestra dell’AIB, Anna Schippa di Giove IN Formatica, Francesco Ecclesie di PowerCoders, Salvatore Ciro Conte di Telefono Azzurro, Federico Fratta di Smart Nation, Andrea Castellani della Regione Umbria, Fosca Nomis di Save the Children. Il workshop è stato moderato da Letizia Pica del Dipartimento per la trasformazione digitale.

Guarda il video del workshop: Inclusione digitale: servizi di facilitazione digitale, volontariato giovanile e scambio intergenerazionale

Workshop #5: Il superamento del divario digitale di genere

Il quinto workshop, coordinato dal Ministero dell’Università e della Ricerca e Ministero dell’Istruzione, ha analizzato il fenomeno del divario digitale di genere e ha visto la partecipazione di: Gabriella Pasi, Simonetta Sagramora e Maria Teresa Morana del Ministero dell’Università e della Ricerca, Elisa Pintus, Clara Rech e Anna Brancaccio del Ministero dell’Istruzione e Paola Velardi dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Francesca Meini della Fondazione Mondo Digitale ha aperto la seconda parte del workshop dedicata alle iniziative della Coalizione e ha avuto il ruolo di Rapporteuse della sessione a cui hanno partecipato: Floriana Ferrara di Fondazione IBM, Claudia Canali di UNIMORE, Monica Cavallini della Regione Liguria, Isabella Chiodi di Informatici senza frontiere, Sabrina Scoma di Fuzzy Brains, Bruno Tonello di Great Innova, Lorena Di Stadi di Women Ignite Relationships, Barbara Simona Lecca di Asapiens. L’incontro è stato moderato da Michela Stentella di FPA.

Guarda il video del workshop: Il superamento del divario digitale di genere

Workshop #6: L’accesso e l’orientamento dei giovani alle professioni ICT

Il sesto workshop, coordinato dal Ministero dell’Università e della Ricerca e dal Ministero dello Sviluppo Economico è stato dedicato ad analizzare il tema dell’accesso e l’orientamento dei giovani alle professioni ICT. L’apertura è stata quella di Gabriella Pasi del Ministero dell’Università e della Ricerca cui hanno fatto seguito gli interventi di: Giancarlo Gaudino dell’Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie dell’informazione, Silvia Merisio della Commissione Europea, Nicolò Cesa-Bianchi dell’Università degli Studi di Milano, Giuseppe Pirlo del CINI, Paolo Atzeni del GII, Fabio Gadducci del GRIN. Eleonora Faina di Anitec- Assinform ha avuto il ruolo di Rapporteuse della seconda parte dell’evento a cui hanno partecipato Maria Finardi di FastWeb, Luca Lepore di Cisco, Floriana Ferrara della Fondazione IBM, Roberto Longhin di Accenture Interactive, Giovanni Adorni di AICA, Stefania Ressa di Network Sabanet, Sebastian Caputo di 012Factory, Danilo Mirabile di Darwin technologies, L’incontro è stato moderato da Daniele De Bernardin del Dipartimento per la trasformazione digitale.

Guarda il video del workshop: L’accesso e l’orientamento dei giovani alle professioni ICT

I sei workshop dell’Assemblea hanno permesso l’avvio di gruppi di lavoro attivi nello scambio di esperienze e buone pratiche, con l’obiettivo di identificare strumenti e soluzioni a temi prioritari come lo sviluppo di competenze digitali nella cittadinanza, nelle imprese e nelle pubbliche amministrazioni locali, il superamento del divario digitale di genere e l’accesso dei giovani alle professioni ICT. Partecipare a questi lavori è una ragione in più per aderire alla Coalizione Nazionale! Qui il link al modulo di adesione.

Foto di Fauxels su Pexels

Altre notizie

La Digital Skills and Jobs Platform un anno da festeggiare
La Digital Skills and Jobs Platform: un anno da festeggiare

Da questa settimana eventi e iniziative per promuovere le competenze digitali a livello europeo

Premio per le competenze digitali le iniziative in finale
Premio per le competenze digitali: le iniziative in finale

Dal primo marzo al via il voto dei cittadini e il 24 e 25 febbraio due webinar per presentare i progetti selezionati dalla Giuria di esperti

Premio Nazionale per le Competenze Digitali 120 le iniziative in concorso
Premio Nazionale per le Competenze Digitali: 120 le iniziative in concorso

Una giuria di esperti selezionerà la rosa dei finalisti. A decretare i vincitori anche il voto del pubblico

Vedi tutte le Notizie →