FUSS (Free Upgrade for a digitally Sustainable School - Sostenibilità digitale nella scuola)

Logo Progetto FUSS - Direzione Istruzione e Formazione Italiana - Provincia Autonoma di Bolzano
Logo Progetto FUSS - Direzione Istruzione e Formazione Italiana - Provincia Autonoma di Bolzano

FUSS (Free Upgrade for a digitally Sustainable School - Sostenibilità digitale nella scuola – https://fuss.bz.it) ha una duplice natura: è un progetto di sostenibilità digitale per la scuola e nel contempo un prodotto free software (sistema operativo GNU/Linux ed applicativi) per la gestione a 360 gradi di una rete scolastica. FUSS nasce nel 2005 ed è un’esperienza unica in Europa per organizzazione e struttura. Il progetto ha portato alla migrazione verso software libero degli strumenti informatici utilizzati nella didattica di tutte le scuole in lingua italiana dell’Alto Adige: ad oggi lo usano 1.800 docenti e 16.000 studenti; è installato su 4.000 desktop e 60 server in circa 80 scuole della Provincia Autonoma di Bolzano. La scelta di usare software libero nella scuola è anzitutto, al di là delle ragioni economiche o tecniche, etica e politica. Oltre ad avere un software efficiente, stabile e sicuro, l’obiettivo è quello di perseguire nell’insegnamento i valori della libertà e della condivisione del sapere. FUSS è un progetto all’avanguardia sul territorio nazionale ed ha permesso di rendere digitalmente sostenibile la didattica grazie a quattro obiettivi fondamentali: l’utilizzo di software libero, l’impiego di formati aperti, la creazione di contenuti liberi ponendo così le basi per il quarto obiettivo il cui raggiungimento dovrebbe essere garantito da ogni scuola per definizione: il libero accesso al sapere. La filosofia che sta alla base del software libero, quella della libertà di accesso alle informazioni e della condivisione della conoscenza, si adatta naturalmente al compito educativo di una nuova scuola oltre ad essere uno dei punti cardine del Codice dell’Amministrazione Digitale in termini di acquisizione e riuso di software espresso dagli articoli 68 e 69. L’iniziativa prevede la condivisione con il territorio nazionale di quanto prodotto da FUSS e dell’esperienza fatta in 14 anni nelle scuole in lingua italiana della Provincia Autonoma di Bolzano e si articola in 1) condivisione del progetto FUSS con altre province/regioni partendo dalla vicina Provincia di Trento; 2) coinvolgimento dei cittadini e supporto degli stessi tramite sportelli sul territorio (Bolzano, Merano, Brunico, Bressanone - https://www.fuss.bz.it/page/desk/) ed esportazione del modello in altre province/regioni; 3) attività di educazione al digitale mediante corsi/workshop.

Destinatari

I destinatari di FUSS in quanto soluzione di sostenibilità digitale sono

  • le scuole, in generale tutti gli utenti di una rete scolastica
  • gli enti educativi
  • le famiglie ed i cittadini in generale che possono utilizzare a casa gli stessi strumenti informatici adottati nelle scuole

di tutto il territorio nazionale che possono far leva sull’esperienza fatta in 14 anni nelle scuole dell’Alto Adige le quali da tempo sono pronte a condividere con le altre regioni il proprio cammino di digitalizzazione sostenibile.

Tempistiche

L’iniziativa di disseminazione della conoscenza e condivisione dell’esperienza sul territorio nazionale è già iniziata e proseguirà per tutto il prossimo anno scolastico 2019/2020, al termine del quale si farà il consuntivo delle attività svolte in linea con i principi del manifesto. L’iniziativa proseguirà poi nei successivi anni scolastici ponendo nuovi obiettivi.

Metriche

1) numero di altre province/scuole coinvolte/interessate e tecnici scolastici formati; 2) numero di cittadini serviti dagli sportelli esistenti sul territorio; nuovi sportelli avviati; 3) corsi/workshop di educazione al digitale tenutisi nell’anno.

Partner

Digital Sustainability Südtirol-Alto Adige (https://openbz.eu) LUGBZ (https://lugbz.org) Truelite s.r.l (https://www.truelite.it) Marco Marinello (https://www.marcomarinello.it)