Laboratori di alfabetizzazione digitale

Logo Fuzzy Brains APS
Logo Fuzzy Brains APS

Fuzzy Brains è un’associazione no-profit fondata ad aprile 2016 a Firenze. Siamo impegnati nella promozione delle tecnologie opensource e contribuiamo alla loro divulgazione con un focus sul linguaggio di programmazione Python e la piattaforma Django. Il nostro scopo è realizzare iniziative di alfabetizzazione digitale su tutto il territorio nazionale e lo facciamo attraverso il supporto di un’ampia rete di volontari e community grandi e piccole. Siamo particolarmente sensibili alla tematica del gender gap e contribuiamo attivamente all’inclusione femminile nel campo della programmazione.

Ci impegniamo particolarmente perché le donne che prendono parte ai nostri eventi diventino esse stesse le attrici del processo di diffusione di conoscenze digitali, e assumano il ruolo di figure guida per tutte le altre donne, ma vogliamo anche rivolgerci progressivamente a un pubblico più ampio e variegato di persone che desiderano crescere in modo inclusivo e partecipativo nella trasformazione digitale.

Destinatari

I nostri laboratori di alfabetizzazione digitale si rivolgono a donne e ragazze di tutte le età, di ogni estrazione sociale e provenienti da qualsiasi background formativo. Partecipare ai nostri laboratori non richiede nessuna conoscenza pregressa. Ci rivolgiamo a donne e ragazze che partecipando ai nostri laboratori possono consolidare le loro conoscenze digitali ma anche orientarsi nel mondo del lavoro, ricostruirsi una professionalità, quanto scoprire un percorso di studi interessante da intraprendere e un settore professionale di cui voler fare parte.

Non si tratta soltanto di un semplice laboratorio pratico quanto di un percorso alla scoperta di un ambiente professionale da cui spesso le donne sono escluse ma che può offrire moltissimo; per questo, facciamo in modo che i laboratori siano, oltre che sessioni pratiche, anche occasioni di scambio e networking in cui le partecipanti possono entrare in contatto con le esperienze positive di ragazze già attive nel settore, con community locali con cui instaurare un contatto per integrarsi nell’ambiente tecnologico, e recruiter di aziende - che selezioniamo accuratamente - che possono offrire loro opportunità lavorative.

Il nostro bacino di destinatari non si esaurisce qui perché crediamo che la divulgazione debba iniziare già dalla scuola e dalle università e coinvolgere gli studenti, che più di tutti hanno bisogno di essere affiancati ed orientati. Per questo, nel 2017 ci siamo impegnati ad organizzare un corso Python per i ragazzi dell’Istituto Superiore Gobetti Volta di Firenze, i quali hanno poi concretizzato il loro lavoro salendo sul palco di PyCon Italia - la conferenza italiana sul linguaggio di programmazione Python - esponendo un intervento sul tema Python. A questo si aggiunge la collaborazione con le Università italiane (Salerno, Bari, Trieste, Udine) - con cui abbiamo collaborato e continuiamo a collaborare - che hanno messo a nostra disposizione spazi e strumenti per l’organizzazione dei laboratori.

È in questa ottica che riconosciamo il prezioso valore della collaborazione tra soggetti privati e pubblici nella diffusione e promozione della cultura digitale.

Il nostro obiettivo primario è l’inclusione femminile, ambito in cui siamo attivi sin dalla nascita della nostra associazione, ma siamo aperti e inclusivi verso tutti e stiamo lavorando per allargare ancora di più il nostro bacino di utenti e creare un ambiente misto ed inclusivo a tutti gli effetti in cui anche le donne possano imparare ad integrarsi. Ci stiamo già muovendo in questo senso, e ogni anno, in occasione di PyCon Italia (la conferenza italiana dedicata al linguaggio di programmazione Python), supportiamo Python Italia nell’organizzazione del Beginner’s Day, un laboratorio di programmazione aperto a tutti (donne e uomini) coloro che vogliono imparare ad utilizzare Python.

Tempistiche

Gestiamo le nostre iniziative secondo una programmazione annuale. Ogni anno ci organizziamo per portare gli eventi di alfabetizzazione digitale per le donne in più città del nostro Paese - sia al nord che al sud - tra cui Firenze, Roma e Milano che sono le nostre tappe fisse, ma per noi è importante raggiungere anche realtà territoriali minori come Trieste, Palermo, Caserta, Bari, Trento o Udine per poter permettere a più persone, provenienti da realtà territoriali diverse, di prendere parte ai nostri eventi di divulgazione. Nei prossimi mesi, ad esempio, saremo a Palermo e Caserta, e in questo ultimo caso ci stiamo organizzando per ricevere il supporto delle Università locali.

Oltre a questo, ogni anno lavoriamo per supportare gli eventi divulgativi dei linguaggi che ci stanno più a cuore (Python) e per realizzare nuovi eventi divulgativi a sfondo tecnologico. La novità di questo autunno 2019, ad esempio sarà un corso di public speaking rivolto a sviluppatori/trici. Il corso è prevalentemente per donne ma aperto anche a uomini. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di formare e quindi riuscire a portare più speaker femminili all’interno di conferenze tecnologiche, creando già nell’ambito del corso un ambiente misto di collaborazione tra donne e uomini. In questo modo puntiamo a raggiungere anche un pubblico più ampio e variegato, di persone che desiderano crescere nella trasformazione digitale condividendo conoscenze e strumenti, per diventare essi stessi dei divulgatori e attori di questo processo di diffusione di conoscenze digitali.

Metriche

Le metriche che abbiamo individuato sono le seguenti:

  • numero di donne che porteranno un talk al PyCon;
  • numero di donne che parteciperanno ai laboratori;
  • numero di donne che dopo il workshop andranno a ricoprire il ruolo di tutor all’interno dei laboratori;
  • numero di donne che dopo il laboratorio darà attivamente supporto alla community (eventi, interventi in conferenza, ecc) e si integrerà nell’ambiente tecnologico a tutti gli effetti;
  • numero di scuole, istituti e università coinvolti nei nostri eventi di divulgazione tecnologica;
  • numero di tutor volontari - programmatori esperti - che dedicano tempo alla formazione di donne e/o giovani;
  • numero di persone che, dopo aver partecipato ai nostri eventi, entreranno a lavorare nel mondo della programmazione.

Abbiamo già risultati positivi relativi a queste metriche ma puntiamo a fare ancora di più e ottimizzare le nostre attività per raggiungere traguardi più alti.

Partner

Solitamente, nell’organizzazione dei nostri eventi, siamo soliti coinvolgere i seguenti partner:

  • Aziende sponsor per supportare economicamente gli eventi;
  • Community con cui collaboriamo (tra cui Python Italia e Women Techmakers Italia);

[ Women Techmakers è il programma di Google dedicato alle donne e alla loro crescita nel mondo tecnologico, che conta molte community locali presenti sul territorio italiano, tra cui Women Techmakers Palermo con cui stiamo attivamente collaborando per organizzare un laboratorio. ]

  • Scuole, enti e istituti di ricerca;
  • Altre associazioni.