Premi Agenda Digitale

Logo Osservatorio Agenda Digitale, Politecnico di Milano
Logo Osservatorio Agenda Digitale, Politecnico di Milano

Giunti nel 2020 alla sesta edizione, i Premi Agenda Digitale sono un’iniziativa nata per sostenere la cultura dell’innovazione digitale nel nostro Paese e generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle esperienze eccellenti. Le aziende e le Pubbliche Amministrazioni che hanno migliorato il proprio business attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali riceveranno un premio che sarà assegnato il giorno del Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca. Quattro sono gli obiettivi perseguiti dall’iniziativa: • sostenere la cultura dell’innovazione digitale nel nostro Paese; • generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle migliori esperienze di digitalizzazione; • premiare e dare visibilità alle aziende e alle PA italiane più innovative; • contribuire ai processi di ricerca dell’Osservatorio. I progetti candidati vengono quindi valutati su sei dimensioni: • Diffusione della soluzione: estensione dell’area servita e numero di cittadini coinvolti; • Impatto della soluzione: impatto sui processi, le professionalità, le relazioni all’interno della PA di riferimento o impatto sociale in caso di servizi e/o piattaforme di pubblica utilità realizzati da privati; • Rilevanza e replicabilità della soluzione: rilevanza rispetto alle priorità dell’Agenda Digitale italiana e potenziale riutilizzabilità dell’esperienza in contesti diversi da quello in cui è stata realizzata; • Innovatività della soluzione: applicazione di tecnologie allo stato dell’arte o di modelli di business innovativi; • Governance del progetto: utilizzo di adeguate politiche di governo del cambiamento, piani di formazione, coinvolgimento, tavoli di lavoro, ecc.; • Modalità di realizzazione del progetto: eventuale utilizzo di fondi europei (Horizon 2020, FESR, ecc.), partnership pubblico-private e strumenti innovativi di procurement.

Destinatari

Per partecipare ai Premi, aziende e PA possono segnalare un proprio progetto di successo relativamente a una delle seguenti categorie: • Attuazione dell’Agenda Digitale: casi di efficace digitalizzazione condotti su scala nazionale o internazionale; • Agende Digitali Regionali: casi di efficace digitalizzazione condotti a livello regionale; • Agende Digitali degli Enti Locali: casi di efficace digitalizzazione condotti a livello di province e comuni; • Imprenditorialità al servizio delle PA: soluzioni innovative offerte alle pubbliche amministrazioni da startup e piccole imprese. I casi candidati dovranno essere inerenti a progetti avviati dopo il 1 gennaio 2016 e che hanno già prodotto risultati. Sono ammesse candidature di soluzioni progettate da: • Pubbliche Amministrazioni italiane: sia a livello centrale che a livello locale; • enti di pubblica utilità: servizi o piattaforme a libero accesso dei cittadini; • piccole imprese (con meno di 50 dipendenti e con meno di 10 milioni di fatturato) e/o startup che hanno prodotto soluzioni per la PA. L’iniziativa fa quindi leva su meccanismi di sana competizione per stimolare l’innovazione in ambito pubblico, ma è rivolta alla più ampia platea nazionale di Pubbliche Amministrazioni e aziende che lavorano con la PA, con lo scopo di divulgare pratiche innovative e di successo. Ai progetti finalisti e ai vincitori, infatti, viene data visibilità sia durante il Convegno finale dell’Osservatorio (più di 400 partecipanti ogni anno), sia sui media nazionali.

Tempistiche

I Premi Agenda Digitale seguono un ciclo annuale ormai consolidato, che culmina con il Convegno finale dell’Osservatorio: • L’iniziativa viene lanciata a marzo, contestualmente al kick-off dell’edizione annuale dell’Osservatorio Agenda Digitale; • A inizio giugno inizia la raccolta delle good practice relativamente a ciascuna delle categorie individuate, con termine a fine ottobre; • Nello stesso periodo viene individuata la Giuria qualificata, composta in primis dai circa 40 membri dell’Advisory Board dell’Osservatorio; • Tra novembre e inizio dicembre vengono selezionati i casi finalisti, che verranno presentati nel pitch durante il Convegno di metà dicembre; • Al Convegno, i progetti finalisti vengono votati pubblicamente dalla Giuria e successivamente premiati con una targa dai Direttori dell’Osservatorio; • Nei mesi successivi alla chiusura dell’edizione annuale, viene data ampia visibilità ai progetti premiati nonché ai progetti migliori tra i finalisti, a cui è garantito almeno un articolo di approfondimento sulla testata online di ForumPA.

Metriche

L’impatto dei Premi viene valutato monitorando • il numero di candidature negli anni • l’impatto dei Premi sui media nazionali e locali • lo sviluppo dei progetti premiati e di loro possibili estensioni.

Partner

Agendadigitale.eu, AgID, CEFRIEL, ContrattiPubblici.org, FPA, iProc, P4I, Pandora Consulting, SemplicePA, Studio Legale Leone, Telemat; con il supporto di Almaviva, Banco BPM, DXC, Intesa Sanpaolo, Poste Italiane, ProgettieSoluzioni, Rai - Rai Pubblicità; EasyGov, Gestione Servizi Privati, Sia