SIRE (Scuola Internazionale di Robotica Educativa)

Logo Edupuntozero S.r.l.
Logo Edupuntozero S.r.l.

EduPuntoZero, da oltre dieci anni si occupa di portare competenze scientifiche nelle scuole pubbliche di Roma, guidando gli studenti in percorsi che hanno spaziato dal disegno automatico, alla realtà virtuale, dalla creazione di videogame alla creazione di applicazioni mobili, sia in corsi di formazione extracurriculari che curriculari e in percorsi di Alternanza Scuola Lavoro che sono risultati vincitori di decine di PON (programma operativo nazionale), da via al progetto SIRE, la prima Scuola Italiana di Robotica educativa, in collaborazione con partner di elevato rilievo come: Dipartimento di Robotica dell’Università di Genova, Intesa San Paolo Formazione, liceo Kennedy di Roma e tanti altri. La robotica educativa è un metodo applicabile principalmente all’ insegnamento delle materie STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica), che utilizza i robot. Sire ha come obiettivo principale quello di formare gli studenti degli istituti di istruzione secondaria di primo e secondo ordine in percorsi di Robotica educativa, finalizzati all’apprendimento di competenze tecniche e digitali e all’uso del coding per sviluppare negli studenti la capacità di risolvere problematiche attraverso l’utilizzo della logica. Verranno proposti anche percorsi mirati ai docenti che dovranno apprendere le stesse tematiche ma anche le modalità affinché queste tecniche possano essere utilizzare nell’insegnamento delle loro materie all’interno delle ore curriculari, di fondamentale importanza infatti sarà la scalabilità del progetto e la sostenibilità che utilizzerà studenti e docenti come “risorse rinnovabili”. Presso il Liceo Kennedy di Roma è stato attrezzato un laboratorio con degli umanoidi NAO che verranno utilizzati durante i corsi dal vivo e studiati a distanza nei percorsi e-learning e e-teaching, per raggiungere qualsiasi tipo di istituto tramite piattaforma MOODLE (open source). In virtù di nuove tecnologie didattiche, avremo ricadute anche in questo senso, dal momento che i docenti delle scuole impareranno a progettare corsi in FAD, rafforzando competenze digitali trasversali (come creazione di videocoferenze, montaggio video, e creazione di contenuti multimediali in genere, riutilizzabili per ogni tipo di lezione). La scuola resterà aperta tutto il giorno, come nella vecchia idea dei laboratori territoriali del MIUR, per renderla una piccola “Agorà” digitale, rivolgendosi anche al territorio e ai cittadini, intercettando in primo luogo genitori e nonni degli studenti. Sono stati già pianificati viaggi d’istruzione con PCTO per molte scuole di altre regioni che hanno manifestato interesse all’iniziativa. Inoltre la dirigente scolastica ha pianificato dei progetti di Erasmus Plus per accogliere anche studenti stranieri e far conoscere il progetto a livello europeo. Il percorso formativo sarà ciclico e seguirà l’anno scolastico prevedendo, se necessario, una summer school nel mese di luglio. Al termine del secondo anno i partner hanno pianificato di “esportare” l’idea progettuale in molte altre scuole italiane, replicando il format nel caso risultasse particolarmente efficace. L’attività formativa e la sua efficacia saranno monitorate dalla facoltà di Psicologia e Medica della Sapienza Università di Roma che sarà membro della partnership.

Destinatari

Studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado, insegnanti

Tempistiche

a partire dalla primavera 2020

Metriche

La valutazione verrà effettuata misurando il numero di partecipanti alle diverse attività previste

  • studenti
  • docenti
  • istituti scolastici

Partner

Dipartimento Dibris Università di Genova, Facoltà di Medicina e Psicologia della Sapienza Università di ROma, Intesa San Paolo Formazione, Liceo Kennedy di Roma