14 Ottobre 2022
Al via il Fondo per la Repubblica Digitale
Al via il Fondo per la Repubblica Digitale

Pubblicati oggi i primi due bandi del Fondo per la Repubblica Digitale, “Futura” e “Onlife”: 13 milioni di euro per accrescere le competenze digitali delle donne e dei NEET.

Cos’è il Fondo per la Repubblica Digitale

Si tratta di un’innovativa partnership tra il pubblico e il privato sociale: tra il Ministro per l’innovazione tecnologica e la transizione digitale e il Ministro dell’economia e delle finanze da una parte e dall’Acri, l’associazione delle Fondazioni di origine bancaria dall’altra. L’iniziativa nasce nell’ambito degli obiettivi di digitalizzazione previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e dal Fondo Nazionale Complementare, con il fine di accrescere le competenze digitali dei cittadini, sostenendo progetti rivolti alla formazione e all’inclusione digitale. Per questo motivo sostiene progetti di reskilling e di upskilling digitale con un particolare focus su NEET, donne, disoccupati ed inattivi.

“Con l’avvio del Fondo per la Repubblica Digitale realizziamo oggi un’iniziativa importante per la formazione e riqualificazione delle competenze digitali dei cittadini”. Con queste parole il Ministro Colao definisce “un progetto che sosterrà percorsi orientati al risultato e all’inserimento lavorativo e si affiancherà alle tante iniziative sulle competenze che il Dipartimento per la trasformazione digitale sta sviluppando grazie al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Oggi l’Italia sconta un gap di formazione che rischia di aumentare le disuguaglianze territoriali e di genere, e rallentare la crescita economica del nostro Paese. Grazie al Fondo – prosegue Colao – mettiamo a disposizione gli strumenti e le risorse economiche per colmare questo divario, contrastare la disoccupazione e permettere a tanti cittadini di usufruire delle preziose opportunità offerte dal digitale”.

I bandi e le scadenze

Futura è il bando promosso con l’obiettivo di finanziare progetti di formazione volti ad accrescere le competenze digitali delle donne (con un’età compresa tra i 18-50 anni) per garantire loro migliori condizioni di inserimento nel mondo del lavoro. Il bando mette a disposizione 5 milioni di euro e i soggetti pubblici, privati senza scopo di lucro ed enti del terzo settore, in forma singola o in partnership, potranno presentare le proprie candidature fino al 16 dicembre attraverso il portale Re@dy.

Onlife è il bando promosso con l’obiettivo di finanziare progetti di formazione per accrescere le competenze digitali dei NEET (15-34 anni) al fine di garantire loro migliori opportunità di inserimento nel mondo del lavoro. Il bando mette a disposizione 8 milioni di euro per finanziare progetti presentati da soggetti pubblici, privati senza scopo di lucro e enti del terzo settore, in forma singola o in partnership, costituite da un massimo di tre soggetti. Come per il bando Futura, gli enti for profit possono essere coinvolti come partner sostenitori (senza quota di budget) o come fornitori per l’apporto di know how e competenze in ambito digitale. Anche per il bando “Onlife”, la presentazione dei progetti potrà avvenire fino al 16 dicembre attraverso la piattaforma Re@dy.

Il funzionamento del Fondo

Il Fondo si muove nell’ambito della Strategia Nazionale per le competenze digitali, la cui elaborazione, attuazione ed evoluzione sono effettuate nel contesto di Repubblica Digitale e che di recente ha visto la pubblicazione del nuovo Piano operativo.
In via sperimentale il Fondo mette a disposizione un totale di 350 milioni di euro fino al 2026, tale cifra sarà alimentata da versamenti effettuati dalle Fondazioni di origine bancaria, che vedranno loro riconosciuto un contributo sotto forma di credito d’imposta. Il Fondo pone un forte accento sulla valutazione d’impatto dei progetti finanziati e mira ad individuare le iniziative di formazione più efficaci ed efficienti per l’accrescimento delle competenze digitali e l’effettiva occupazione dei beneficiari.

Visita il sito del Fondo per la Repubblica Digitale per saperne di più.

Altre notizie

futuro competenze digitali a livello europeo
Il futuro delle competenze digitali a livello europeo

I rappresentanti delle Coalizioni Nazionali per le competenze digitali si riuniscono per la prima volta a Bruxelles per confrontarsi sul futuro della Digital Skills and Jobs Platform

La Digital Skills and Jobs Platform un anno da festeggiare
La Digital Skills and Jobs Platform: un anno da festeggiare

Da questa settimana eventi e iniziative per promuovere le competenze digitali a livello europeo

Vedi tutte le Notizie →